Idea provocatoria e geniale quella dell’artista Alexandro Palombo per la campagna contro il tumore al seno. L’artista ha infatti affidato alle eroine dei cartoni più amati il messaggio di speranza e di voglia di vivere dopo aver subito una mastectomia al seno.

Survivor .. Sopravvissute! Questo il nome della campagna, con un’accezione tutta positiva. Vissute due volte e più cariche nell’affrontare la vita, perché sì loro ce l’hanno fatta.

Alexandro affida alle icone dei cartoni, conosciute in tutto il modo, questo senso di lotta vinta, di battaglia difficile ma affrontata con il sorriso.

Marge Simpson, Betty Boop, la Sirenetta, Cenerentola, tutte in fila una dopo l’altra mostrano orgogliose e sensuali il loro nuovo fisico.

Grazie al mondo fantastico e immaginario l’artista riesce a dar voce alle tante donne che colpite dal cancro al seno hanno affrontato con sofferenza e coraggio, ciò che la vita ha messo loro di fronte.

Lo scopo dell’artista è quello di affiancare il progetto nato già da un paio d’anni dalla Lega Italiana per la lotta ai  tumori, aderendo alla campagna Nastro Rosa. Le eroine dei cartoni infatti, mostrano le loro cicatrici con orgoglio, ma diffondendo tramite il nastro rosa, un sorta di invito alla prevenzione.

Il duplice obiettivo dell’artista, oltre che creare un effetto mediatico dato dall’insolita veste in cui vengono rappresentate le principesse Disney, o Wonder Woman e la pudica Olivia è quello di esaltare la bellezza del corpo femminile , seppur vessato da un’enorme sofferenza.

Ecco quindi che il monito di Alexandro è tutto racchiuso nel grido di Survivor , donne vissute, donne forti, donne a cui non manca nulla e che con quel pizzico di malizia, che tutte noi donne abbiamo, conservano la loro femminilità, anche dopo un intervento di così grande portata.

Non ci credete? Guardate la foto, realizzata da Palombo, di Jessica Rabbit , da sempre emblema della femminilità nei cartoni. Non è il fisico a far di una donna la bellezza, ma la sua sicurezza .

Infondo come diceva Oscar Wild <<Amare se stessi è l’inizio di un’ idillio che dura una vita>>.

A proposito dell'autore

La Redazione

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.