Vi siete mai chiesti del perché guardate le serie tv?

Qual è il motivo che vi spinge a trascorrere ore ed ore d’avanti al computer o alla televisione per seguirle?

In che modo si viene coinvolti dalle trame o dai personaggi? Si è condizionati in qualche modo? Cosa si prova a seguire una serie televisiva? Riscontriamo problemi nel guardarle in lingua originale o le preferiamo in italiano?

Sono molte le domande che ci possiamo porre a riguardo, ma noi del WeSmile ne abbiamo scelto alcune in particolare e vorremmo condividere con voi le risposte date. Alcune sono state sfuggenti, altre molto specifiche, ma tutte richiamano emozioni a se stanti che influenzano una persona.

Abbiamo preferito elaborare tutte le risposte date per rendere più fluido il tutto.

Cominciamo mostrandovi la prima domanda:

Quante sono le serie tv che segui?

Possiamo non renderci conto a volte di quante sono davvero le serie tv che guardiamo E addirittura c’è chi ne perde il conto. Trascinati in questo mondo, veniamo catapultati da una serie ad un’altra. A volte tramite un consiglio oppure per una ricerca personale. Il numero inizia a crescere vertiginosamente senza accorgercene, così da non ricordarci nemmeno quali serie si seguono. Dall’altro lato ci sono persone per le quali il numero conta: superare una determinata soglia numerica significa guardare davvero molte serie e quindi ritroviamo commenti come:  <<Le serie che seguo sono molte, precisamente 5>> oppure <<Più di cinque meno di dieci>>. Ma perché seguire più di una serie? La risposta è semplice: perché sono tanti i generi, sono tante le varie trame proposte, il poter lasciare la realtà per un istante e vivere quei 40-50 minuti in un altro mondo, un mondo dove ci lasciamo andare completamente alle nostre emozioni.  Non importa il numero preciso di serie che seguiamo, ma le realtà che ci vengono proposte, quei posti lontani da raggiungere e quegli amori impossibili da conquistare ci fanno sognare, rendendo il tutto molto diverso.

Pensi che condizionino il tuo modo di essere?

Più sono le serie tv che guardiamo e più sono le realtà in cui viviamo. Siamo ospiti di innumerevoli avventure, di storie d’amore e situazioni problematiche, ognuna delle quali ci coinvolge in qualche modo.

Ma tutto questo condiziona il nostro modo di essere? Alcuni pensano che sia assurda come cosa; come mai un prodotto frutto di un’immaginazione  dovrebbe condizionare qualcuno? In effetti ha una sua logica ma se non è reale perché dovrebbe condizionarmi? Questa domanda può avere risposte molteplici ma una in particolare ha catturato la nostra attenzione: <<Condizionare il mio modo d’essere no, però a volte mi fanno riflettere su alcuni temi>>.

Una serie non ci condiziona, ma ci fa riflettere, le tematiche trattate come l’amore, l’amicizia o la famiglia sono molto importanti. Come per la serie di “The Walking Dead” dove molti sono i temi presenti su cui uno può riflettere, prendendo ad esempio la fiducia oppure la speranza.

Alcuni invece ammettono di essere condizionati dalle serie televisive: guardare una serie è equivalente al sentirsi appagati nelle varie emozioni che infondono speranza, una speranza che si impianta nel cuore e che ci aiuta a continuare a sognare in un mondo dove non sarebbe possibile fare ciò.

Dunque indipendentemente dall’essere condizionati o meno da una serie televisiva, ognuno di noi viene coinvolto personalmente, siamo pensieri che viaggiano su mille tematiche, e ciò non dispiace affatto.

 Hai qualche genere in particolare?

Tanti sono i generi delle Serie Tv quante sono le varie sfaccettature della vita. Molti sono attratti da un genere in particolare mentre ad altri non importa. Ma cosa comporta capire quale genere preferiamo?

Ognuno è spinto da una motivazione: per alcuni è il cercare in una serie tv un qualcosa di impossibile come il sovrannaturale, per altri è la storia d’amore perfetta e per qualcun altro invece è la razionalità.

Ma possiamo decidere di scegliere un genere anche dalle trame che ci vengono proposte, sia questo un Teen Drama o un poliziesco, e se la trama non ci interessa la lasciamo perdere.

Da una piccola statistica possiamo rilevare che il sovrannaturale è tra le top-ten dei generi più scelti, poi troviamo i Medical Drama come Grey’s Anatomy e Dottor House e quelli di Spionaggio come Nikita, alcuni invece restano legati alle tanto amate sit-com come la divertentissima Bing Bang Theory.

Se il genere è quello giusto non dobbiamo preoccuparci di niente, sappiamo di aver trovato quello che cercavamo.

Per te guardare le serie tv è un passatempo?

A volte durante la giornata vengono concessi  lassi di tempo in cui non sappiamo cosa fare. Molti di noi cercano di colmare questo tempo inutilizzato guardando le serie tv, ed è così che diventa un passatempo. Ma si sofferma ad essere solo questo? Un passatempo? Per alcuni è una passione, non è più aspettare del tempo libero ma crearselo.

In molti escogitano qualche soluzione per trovare del tempo, ad esempio chi trascorre l’intera giornata all’università cerca di utilizzare lo spacco tra una lezione e l’altra oppure c’è chi lavora e attende la sera per crogiolarsi tra le lenzuola e il proprio portatile. In alcuni casi si vengono a creare delle vere e proprie maratone giornaliere, ore ed ore passate d’avanti al computer a guardare episodio dopo episodio.

Di sicuro inizierà come un passatempo ma col tempo diventerà sempre qualcosa di più.

Ti rispecchi in qualche serie tv in particolare?

Dopo aver posto questa domanda e dopo aver elaborato le varie risposte, abbiamo notato che forse la giusta domanda sarebbe dovuta essere: Ti rispecchi in qualche personaggio?

Non è la trama che caratterizza particolarmente una serie tv, ma i personaggi di cui ci innamoriamo e in cui cerchiamo noi stessi.

Molteplici sono le trame, tanto più lo sono i personaggi e i loro caratteri. Abbiamo gli svariati “Bad Guy” come Damon Salvatore (The Vampire Diaries) e Eric Northman (True Blood), oppure le nostre coraggiose eroine come Emma Swan (Once Upon A Time) e Mary Stuart (Reign). Tantissimi personaggi e tantissimi caratteri con cui paragonarci.

Spesso non ci soffermiamo sulla loro personalità ma  su quello in cui credono, come per Snow White (Once Upon A Time) che dopo tutte le difficoltà passate continua a credere nel lieto fine, oppure come per Elena Gilbert (The Vampire Diaries) che nonostante sia diventata un vampiro continua a restare ancorata alla sua umanità.

Quello che è certo è che tutti siamo legati ad un personaggio, ed ognuno di noi si rispecchia in esso perché ci ricorda noi stessi e insieme con lui viviamo mille avventure.

 

Antonio Giuliano

A proposito dell'autore

La Redazione

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.