Basato su un giallo di Agatha Christie, Mistero a Crooked House è un film drammatico in cui si indaga su un omicidio, ovviamente, tra atmosfere vintage, ville sontuose e colpevoli insospettabili.

Scheda film

Agatha Christie

Data di uscita: 31 ottobre 2017
Genere: Drammatico, Giallo
Regia: Gilles Paquet-Brenner
Attori: Glenn Close, Christina Hendricks, Gillian Anderson, Terence Stamp, Max Irons, Amanda Abbington, Julian Sands, Roger Ashton-Griffiths, Christian McKay
Paese: Gran Bretagna
Durata: 105 min
Distribuzione: Videa

Spunto per il film è il libro È un problema di Agatha Christie. Nell’Inghilterra della seconda guerra mondiale un giovane investigatore di Scotland Yard, Charles Hayward (interpretato da Max Irons) è invitato in una grande villa familiare per indagare sulla presunta morte per avvelenamento dell’anziano signor Aristide Leonides, un ricchissimo quanto tirannico capo di famiglia. Coinvolto dalla nipote della vittima, Sophia Leonides (Stefanie Martini), sua fidanzata quando lavorava all’ambasciata inglese del Cairo, poi sparita senza dare spiegazioni, Charles si ritrova a fare indagini in un’elegante villa immersa nella campagna inglese. Proprio quello lì è il luogo dove il defunto signor Leonides è riuscito a radunare tutta la sua famiglia, non senza costringere alcuni dei suoi membri.

Interrogando i membri della famiglia Leonides nel massimo della riservatezza, Charles ricostruisce un quadro familiare fatto di risentimento, avversione e tensione che i personaggi della storia covano l’uno verso l’altro, mentre vivono nella stessa casa per volere di un uomo che, anche da morto, incombe ancora su di loro nell’enorme quadro che lo raffigura posizionato all’ingresso della casa. Tutti puntano il dito contro Brenda, giovane moglie del capo famiglia, ma Charles percorre una strada diversa che gli farà scoprire quanto il desiderio di possedere e di controllare la vita delle altre persone possa ritorcersi contro chi lo esprime, nella maniera più tragica.

Sebbene in un giallo corale, sopratutto in quelli di Agatha Christie, ci si attenda che ogni personaggio abbia una sua caratterizzazione, i protagonisti della storia non hanno spessore psicologico, non dimostrano personalità e la loro inconsistenza delude lo spettatore. Perfino l’investigatore protagonista, Charles Hayward, risulta una figura stanca che non appassiona come i tanti investigatori a cui ci ha abituato la letteratura da cui è tratta il film, in primis l’investigatore Sherlock Holmes.

L’unico personaggio capace di suscitare interesse è Lady Edith de Haviland (Glenn Close), cognata di Aristide, una donna arzilla che si dimostra dotata di intuizione, acume e coraggio. Come i personaggi, anche il film si rivela piatto, aspetto imputabile allo stesso stile di Agatha Christie, di cui il film non riesce però a ricreare le atmosfere claustrofobiche e soffocanti, nonostante l’ambientazione in una villa. Riguardo al rapporto tra i personaggi, sebbene il film sia basato sulle tensioni familiari, esse si manifestano intensamente solo al momento della cena di famiglia, dove vengono espressi sentimenti reciproci. Per il resto del film i personaggi, pur vivendo nella stessa casa, sono intrappolati ognuno nel proprio piccolo mondo da cui escono raramente per mostrare quell’attrito familiare presentato come il perno del film.

Agatha Christie

Lady Edith de Haviland, interpretata da Glenn Close, cognata di Aristide Leonides nel film Mistero a Crooked House.

Eppure il finale di Mistero a Crooked House finisce per essere il momento più eccitante dell’intera storia che riesce a non farla etichettare come scadente. Il film, stroncato nel momento più tragico, non mostra più altro, né la reazione del resto della famiglia agli eventi né il futuro della famiglia, la cui drammaticità sta anche nell’incertezza della vita che conduce a cui tenta in tutti i modi di dare un senso. Il finale lascia in sospeso anche la storia tra Charles Hayward e Sophia Leonides: del loro rapporto non veniamo mai a conoscere con esattezza né l’inizio né la fine.

Agatha Christie

Charles Hayward e Sophia Leonides nel film Mistero a Crooked House.

I punti di forza del film sono le sapienti disquisizioni in cui si lancia l’investigatore Charles che, interrogato da Lady Edith, descrive la natura degli assassini che, a suo dire, assomigliano a chiunque, ma che si caratterizzano per vanità, passionalità e per la convinzione di essere al di sopra della legge. Inoltre si ricalca il valore simbolico di cui si carica la grande villa del signor Leonides che rappresenta il nido familiare e il senso di soffocamento che arreca proprio ai componenti della famiglia, generando odio e voglia di libertà.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.