La prima cosa che si osserva di un libro è la sua copertina, nel dettaglio il suo titolo. Vediamo i libri usciti negli ultimi anni incentrati sul MISTERO

Il titolo è tutto, dicono i maestri di scrittura. Se è così, cosa c’è di meglio per gli amanti del mistero e delle trame intricate di un libro che, nel titolo, contiene la parola “mistero”?

I racconti di Edgar Allan Poe e di Lovecraft sono esempi magistrali di letteratura del mistero, un genere che non smette di appassionare i lettori, di ogni generazione, forse perché in esso cerchiamo le risposte alle domande più recondite della nostra mente. Il fascino per il mistero, a cominciare dalla parola stessa, è il motivo per cui, in quest’articolo, abbiamo deciso di presentare una selezione di titoli usciti negli ultimi anni che contengono la parola “mistero”.

Si comincia col mistero in un castello della Transilvania, dove si respirano di nuovo le atmosfere di Bram Stoker, poi sarà la volta di quello di Paradise Road, una via alla periferia di Londra dove, in una notte del 1875, sono morte misteriosamente 12 persone. “I misteri di Chalk Hill” trasporta nelle atmosfere di Jane Eyre, fatte di giovani istitutrici e severi padroni di casa , con un mistero che, a differenza del libro di Charlotte Bronte, sa molto di paranormale. Nel “Mistero della giovane infermiera” si deve risolvere il caso dell’omicidio di una giovane infermiera dalla personalità inafferrabile, perché tutti ne danno una descrizione differente. Nei “Misteri. Wayward Pines” un agente dei servizi segreti alla ricerca di due scomparsi si ritrova prigioniero in una città circondata da un recinto elettrificato. E, nello “Strano mistero dell’Orient Express”, ci ritroviamo in piena seconda guerra mondiale, a bordo di un treno diretto verso Instanbul, in un viaggio che si svelerà portatore di sventure.

“Mistero al castello” di Deanna Raybourn (2016)

mistero al castello

Per Theodora Lestrange, che sogna di diventare una scrittrice di successo, la prospettiva di sposarsi e mettere su famiglia è un incubo. Così, quando una cara amica la invita a raggiungerla in Transilvania per le sue nozze, la giovane non esita a lasciarsi alle spalle Edimburgo e un pretendente che non ama, sperando di trovare ispirazione per il suo nuovo romanzo nelle cupe leggende che ancora permeano quei luoghi. Le sue aspettative non vengono deluse: nel castello dei Dragulescu, di cui è ospite, si respira aria di mistero e il padrone di casa è un personaggio a dir poco enigmatico, che risveglia la sua immaginazione e accende in lei una passione incontenibile. Poi una serie di tragici eventi getta una luce ancor più sinistra sul castello e Theodora si rende conto che diventare preda del desiderio non è l’unico rischio che corre, né il più pericoloso.

“Il mistero di Paradise road” di Pietro De Angelis (2016)

mistero paradise road

Il 15 gennaio del 1875 a Paradise Road, una via di linde casette a schiera alla periferia di Londra, morirono nella stessa notte dodici persone. Né Scotland Yard né la scienza riuscirono mai ad appurare la causa di quei decessi. Soltanto alcuni decenni dopo viene alla luce il documento che svela finalmente la verità su quel caso, di cui fu protagonista Lionel Morpher, impiegato esemplare all’Ufficio Brevetti, la cui moglie, Alphonsine, fu “vittima” di una passione totalizzante per la poesia. In una Londra nebbiosa e carica di mistero, Lionel si imbarcherà in un’impresa per salvare la moglie dalla sua “follia”, entrando in un nuovo mondo, ricco di incredibili scoperte scientifiche che annunciano l’arrivo della modernità.

“I misteri di Chalk Hill” di Susanne Goga (2016)

misteri chalk hillÈ il 1890 e Charlotte, giovane istitutrice berlinese, abbandona tutto per raggiungere l’Inghilterra, decisa a rifarsi una vita dopo una terribile delusione d’amore. Giunta nella splendida tenuta di Chalk Hill, sulle verdi colline del Surrey, dovrà occuparsi della piccola Emily, l’incantevole figlia dell’altezzoso sir Andrew. Tra Charlotte e la bambina nasce subito un forte affetto, turbato però da un evento tragico che continua a tormentarla. Da quando la madre è morta in circostanze misteriose, Emily è convinta di vederne lo spettro, soffre di sonnambulismo e prova un inspiegabile terrore alla vista del fiume che scorre accanto alla villa. Charlotte tenta di indagare, ma nessuno dei domestici osa rompere il silenzio imposto dal vedovo sulla morte di lady Ellen. Solo con l’aiuto dell’affascinante giornalista Thomas Ashdown, chiamato a investigare sulle strane apparizioni che avvengono nella casa, Charlotte riuscirà a far luce su un segreto sconvolgente, nascosto tra le antiche mura di Chalk Hill. E forse, a poco a poco, imparerà di nuovo a credere nell’amore…

“Il mistero della giovane infermiera” di Dario Crapanzano (2016)

mistero giovane infermieraNel cantiere di uno stabile in costruzione in via Benedetto Marcello, zona Porta Venezia a Milano, viene scoperto il cadavere di una giovane donna, uccisa con diverse martellate che le hanno sfondato il cranio. Il martello utilizzato era a disposizione di tutti gli operai del cantiere, perciò non sono rilevabili impronte digitali utili. Tocca al commissario Mario Arrigoni e ai suoi uomini occuparsi del caso e partire alla ricerca del colpevole. Le indagini si muovono scavando nella vita della vittima, Gemma Salvadori, una ragazza di ventidue anni, aiuto infermiera in una clinica privata. Tuttavia definire la personalità della bella Gemma non è semplice, perché le informazioni che gli investigatori raccolgono sono spesso contraddittorie: era una giovane ambiziosa e civetta con tanti grilli per la testa come sostiene la portinaia? O una brava ragazza come raccontano la madre e l’amica del cuore, una splendida italo-irlandese già finalista a Miss Italia? O una via di mezzo, come parrebbe dai colloqui con il personale della clinica Santa Sabrina?

A complicare la vita degli uomini del Porta Venezia c’è l’autopsia che rivela che Gemma era incinta, e da qui parte anche la caccia all’amante, che rimane a lungo misterioso. Sotto la lente d’ingrandimento di Arrigoni finiscono lo stagionato dongiovanni primario della clinica, l’azzimato anestesista, il tassista fidanzato ufficiale, persino il marito della sorella. L’inchiesta coinvolge anche una scuola di tango gestita da due coniugi argentini, che la vittima frequentava come allieva. Ma non si riesce a cavare un ragno dal buco, i moventi sono deboli e aleatori, di prove nemmeno l’ombra. Finché l’attenzione non si concentra su un particolare che era sfuggito a tutti. O meglio, quasi a tutti. Stavolta c’è un occhio femminile che veglia sul commissario Arrigoni e sulla sua squadra. A quel punto, l’inchiesta può imboccare la via che porterà alla più inattesa e insospettabile delle soluzioni.

“I misteri. Wayward Pines.” Vol. 1 di Blake Crouch (2015)

misteri wayward pines

Wayward Pines, Idaho, parrebbe la tipica cittadina americana. Ma l’agente dei Servizi segreti Ethan Burke, che ci arriva alla ricerca di due federali scomparsi, capisce presto che qualcosa non va. Finito in ospedale per un grave incidente, Ethan si ritrova stranamente senza documenti né cellulare. E poi la sua indagine sulla sparizione dei colleghi, invece di risolvere il mistero, solleva domande sempre più inquietanti. Perché Burke non riesce a mettersi in contatto col mondo esterno? Perché tutti dubitano della sua identità? E qual è lo scopo della recinzione elettrificata che circonda la città? Serve a non far uscire gli abitanti o a non far entrare qualcos’altro? Ogni passo verso la verità conduce Ethan più lontano dal mondo che conosce, sino a quando dovrà affrontare l’orrenda possibilità di non poter mai più lasciare Wayward Pines, vivo.

“Lo strano mistero del’Orient Express” di Benjamin Monferat (2016)

lo-strano-mistero-dellorient-express_6985_x600Maggio 1940: i carri armati tedeschi si dirigono verso la Francia. Mentre a Parigi la paura dilaga, l’ultimo treno Orient Express parte alla volta di Istanbul, un viaggio fatale. Ciascuno dei passeggeri ha la necessità di prendere quel treno, a tutti i costi e per motivi diversi. Un principe dei Balcani vuole recuperare la sovranità del suo paese. La sua amante ebrea teme per il loro amore e la loro vita, mentre una spia tedesca fa tutto il possibile per proteggerli. Un granduca russo è in fuga e la polizia sovietica gli sta dando la caccia. Un’attrice famosa teme di essere dimenticata più di quanto tema la guerra. A bordo ci sono agenti di tutte le potenze impegnate in guerra. Ma sul treno c’è anche qualcosa che nessuno sospetta: qualcosa che le truppe di Hitler stanno cercando da tempo. Il viaggio è cominciato con brutti presagi e ogni passaggio di frontiera potrebbe significare la fine. Ciascuno dei passeggeri ha paura di quello che potrà succedere il giorno successivo. E infine, scoppia un terribile incendio. E mentre l’Europa sta sprofondando nel buio, l’Orient Express arde come una torcia, nella notte.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.