Paura dei clown? Forse è stato proprio lui, IT, che con il suo diabolico Pennywise ha innescato questo trauma. Ecco alcune curiosità sul vecchio e sul nuovo film.

Per chi, come me, ha vissuto un trauma da bambino a causa sua, il ritorno di IT sul grande schermo ha provocato un grande sbigottimento. Un dei film horror più spaventosi degli anni ’90, la pellicola, tratta dall’omonimo romanzo di Stephen King, ha segnato non poche menti.

Pennywise è, in realtà, un mostro in grado di assumere le sembianze delle paure più profonde di chi si trova al suo cospetto e che si nutre di bambini. Il film è uscito nel 1990: immaginate questo cosa ha potuto scaturire in una bambina che, a quattro anni, si ritrova a vedere un film con protagonista un clown (si, questa è la forma in cui compare di più) divoratore di bambini?

IT

L’attore Tim Curry nelle vesti di Pennywise nel film IT del 1990.

Il risultato è che il circo è stato abolito! Inoltre, secondo alcune ricerche, è emerso che negli Stati Uniti molti psicologi hanno affrontato studi sui clown a causa di vari pazienti che sono andati in terapia per un trauma nei confronti dei pagliacci stillato proprio da questo film.

Ora, nel 2017, anno importante, poi vedremo il perché, un remake di IT viene riproposto al cinema: attori diversi, effetti speciali nuovi, la città di ambientazione, Derry, è totalmente restaurata, ma quel ghigno malefico disturba ancora i nostri sogni.

IT

Pennywise interpretato da Bill Skarsgård nel film IT del 2017.

Il suggerimento è quello di vederlo (io stessa l’ho fatto) per imparare ad affrontare e superare le proprie paure. Vogliamo scoprire insieme qualche curiosità su questo film? Il risultato potrebbe essere o quello di divertirsi o quello di trovarlo ancora più inquietante.

Vediamolo insieme.

1. Il numero 27, tanto per cominciare, è una costante per il film. Pennywise si risveglia nella città di Derry con i suoi omicidi efferati ogni 27 anni. Il nuovo film di IT è uscito esattamente 27 anni dopo l’uscita della miniserie del ’90. La pellicola è uscita al cinema solo dopo che Bill Skarsgård ha compiuto 27 anni. Jonathan Brandis, che interpretava il ruolo di Bill nella miniserie, è morto all’età di 27 anni.

2. IT 2017 ha fatto incassare ai botteghini più di quanto non abbia fatto l’Esorcista di William Friedkin. Nella storia del cinema detiene uno tra i primi posti per incassi da record.

3. Bill Skarsgård, figlio d’arte, attore che interpreta Pennywise nel nuovo film, ha avuto incubi così forti da non riuscire a dormire per un lungo periodo a causa del ruolo che lui stesso stava interpretando.

IT

L’attore Bill Skarsgård.

4. Una delle scene più contorte della storia di IT non è stata introdotta all’interno di entrambe le pellicole: sesso fra bambini! Stephen King, quando ha scritto quella parte, voleva simbolicamente dimostrare il passaggio di crescita dall’essere adolescente all’essere adulto. Una tale scena, con i principi culturali che accompagnano la nostra società, sarebbe stata certamente male interpretata ed in seguito censurata.

5. IT, il secondo libro più lungo di Stephen King, 1138 pagine per l’esattezza, è stato scritto in ben 4 anni. Inoltre la stesura è avvenuta sotto effetto di stupefacenti, ma questo non ha influenzato il suo racconto che rimane tutt’oggi tra gli horror più venduti al mondo.

6. Sull’origine di IT ci sono due ipotesi. Secondo alcuni King prese spunto da una fiaba norvegese The Three Billy Goats Gruff, una storia che narra di tre capre chiamate ad attraversare un ponte sotto cui vive un troll che le divorerà. Per altri, invece, di vera ispirazione per il personaggio di Pennywise, è stato il pluriomicida John Wayne Gacy, arrestato e condannato all’ergastolo per gli abusi e gli omicidi arrecati a giovani uomini: Gacy intratteneva i bambini alle feste mascherato da clown.

IT

John Wayne Gacy, il pluriomicida che ha ispirato il personaggio di Pennywise.

Abbastanza inquietante, non trovate?

Felicia Trinchese

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.