Finalmente un editore che ha pensato davvero a cosa voglia leggere il lettore italiano medio.

Sto scrivendo di Bookabook, casa editrice di Milano, che prima seleziona i testi pervenuti dagli aspiranti scrittori e dopo lascia che sia il lettore a decidere cosa meriti di ritrovarsi nelle librerie e cosa no. Questo è il nuovissimo modo di fare editoria partecipativa, un modo per capire cosa davvero desideri leggere il lettore e quindi su cosa puntare.

Lo staff della casa editrice effettua una prima selezione dei testi per qualità e originalità della trama, viene creata una scheda sulla loro piattaforma di crowdfounding dove lo zoccolo duro dei lettori potrà leggere in anteprima le prime dieci pagine dell’opera (non editata) e la sinossi. Saranno proprio loro a decidere se quel romanzo verrà pubblicato oppure no, per farlo potranno diventare sostenitori del progetto attraverso una donazione che andrà a riempire la cassa per l’impaginazione del testo, l’editing, la grafica di copertina, la stampa e ovviamente la diffusione in tutte le librerie appartenenti alla Direct Book.

In pochissime parole è questa l’attività base di Bookabook. Vi presento gli ultimi romanzi pubblicati da questo editore.

Cristina Giannotti

Titolo: È facile cambiare lavoro se sai come fare

Autore: Cristina Gianotti

Pagine: 356 pagine

Editore: Bookabook

Tutti abbiamo un “lavoro dei sogni”. Alcuni si alzano la mattina per farlo, altri si addormentano la sera sognando che chissà, un giorno…Questa è una guida pratica per smettere di sognare e iniziare a cercare, e trovare, una nuova collocazione nel mondo del lavoro che soddisfi le nostre capacità, le nostre inclinazioni e i nostri desideri. Dall’esperienza dell’autrice consigli teorici (quanto basta) e pratici (moltissimi) per chiunque voglia o debba cambiare lavoro.

L’autore: Cristina Gianotti si occupa da oltre dodici anni di Career, Executive e Business Coaching a supporto di manager, professionisti, imprenditori interessati ad investire su se stessi e sulla propria crescita professionale. Ingegnere laureata al Politecnico di Milano e MBA alla SDA Bocconi, ha conseguito un Master in Executive e Business Coaching e la certificazione WABC (Worldwide Association of Business Coaches).

Romanzo corso

Titolo: Romanzo Còrso

Autore: Laurence Donnini

Pagine: 173 pagine

Editore: Bookabook

In Corsica non è facile dire le cose come stanno, parlare chiaro, essere diretti. Per don Vincent Dominici, parroco del paesino di Calvinicchioli, è diventato un bisogno quasi fisico, per tutti gli altri un brutto vizio, se non una mancanza totale di educazione. Ma sarà proprio lui, con l’aiuto di tre vecchie comari indomite e dalla lingua tagliente, a dover dipanare un mistero fatto di bugie, mezze verità e oscuri segreti in un’isola divisa tra voglia di modernità e desiderio di “essere lasciata in pace”. Don Dominici e le sue parrocchiane entrano in rotta di collisione con un sistema corrotto che cercherà in ogni modo di spazzarli via.

L’autore: Laurence Donnini, giornalista, francese d’origine, italiana di abitudini, vive e lavora a Milano. Laureata in Filosofia, ha collaborato con le più importanti riviste femminili scrivendo di salute, bellezza, gastronomia, costume e società. Questo è il suo primo romanzo.

Nadia Dalle Vedove

Titolo: Fino all’ultimo inverno

Autore: Nadia Dalle Vedove

Pagine: 122 pagine

Editore: Bookabook

Dopo aver trovato il corpo senza vita della donna che l’ha cresciuto, Mattia fugge in città. Non aveva mai lasciata quella casa nascosta dal bosco dove sua madre l’ha abbandonato appena nato. Quel vuoto improvviso lo spinge a correre lontano, senza sapere né dove né da chi. Inizia così il suo viaggio verso le solitudini altrui che, come in uno specchio, lo costringeranno a guardare la propria. Grazie a quel salto nel buio, Mattia capisce a mano a mano il senso di quella fuga: ritrovare sua madre, forse per ucciderla o forse solo per lasciarsi abbracciare almeno una volta.

L’autore: Nadia Dalle Vedove si diploma in Sceneggiatura per fiction e documentari presso la Civica Scuola di Cinema di Milano e fonda lo studio di produzione Fåröfilm, occupandosi soprattutto della fase di scrittura e sviluppo di prodotti audiovisivi. Si specializza in seguito come story editor (Campus Script&Pitch). Nel 2010 esce il suo primo lungometraggio – scritto e diretto con Lucia Stano – dal titolo “Il lupo in calzoncini corti” andato in onda su RAI3 (DOC3), vincitore del Festival MIX di Milano (2011) e selezionato in concorso a numerosi festival.

Clash to me

Titolo: Clash to me: Racconto punk di provincia

Autore: Andrea Merendelli

Pagine: 149 pagine

Editore: Bookabook

La vita di un punk toscano, un ribelle contadino che sogna Londra e vive fra i cipressi e i campi di tabacco Kentucky. Il sogno del caos metropolitano, il disordine di vite vissute male e in fretta, i gesti di inutile (ma a volte straordinaria) follia. Una storia scritta come se fosse suonata, cantata e raccontata con rabbia, umori neri e ironia. Così nasce il racconto punk, memoria adulta di ex giovani sbandati, una storia di acerba follia e auto-esclusione, con un salto mortale verso il presente dove i sopravvissuti, oggi maturi e integrati, sono stati riassorbiti da questa bella società che, a parole, volevano “fottere”.

L’autore: Andrea Merendelli (Anghiari, 2 luglio 1965), regista e autore teatrale, storyteller per discendenza matrilineare, si occupa da oltre 20 anni di storie di vita, emigrazione ed emarginazione. Attraverso percorsi di formazione autobiografica, ha scritto e prodotto documentari e spettacoli in Italia e all’estero, mantenendo una fiera indipendenza dei prodotti d’arte e di denuncia sociale. Fra i suoi maestri Jean Claude Carrière, Manlio Santanelli, Fernando Solanas con il quale ha collaborato per due anni al Progetto La Plata, producendo un film sull’emigrazione toscana in Argentina. Docente in progetti europei e formativi legati allo storytelling, è da 20 edizione coautore e regista di Tovaglia a Quadri, evento-rito di teatro e cibo a km 0, ormai conosciuto in tutta Italia. Come scrittore ha partecipato a manuali editi da Franco Angeli e Unicopli, oltre a scrivere saggi sul Teatro Italiano del XVII secolo e sulla storia della repressione degli anarchici in epoca fascista. Clash to me è il romanzo di “formazione” dal quale è tratto l’omonimo spettacolo in tour dal 2006 al 2012.

A proposito dell'autore

La Redazione

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.