Cosa c’è stato di bello in questa premiere di Game of Thrones?

Scherzi a parte il bello di Dragonstone sono state le donne. Sarà pure che Martino ai personaggi femminili fa passare le pene dell’inferno però poi sono anche quei personaggi che danno più soddisfazione.
Daeny nata dalla tempesta, la prima del suo nome, la Madre dei Draghi, la Khaleesi – a cui quest’anno aggiungeremo un altro titolo perché ne ha ancora troppo pochi e quelli del guinness world record hanno detto che non possono inserirla nel librone dell’anno – è finalmente tornata a casaccia sua. Al Castello de famiglia che però se la dobbiamo dire tutta è più piccolo della piramide di Meeren cioè a occhio direi che so un paio di centinaio di metri² in meno che dice che a Dragonstone i prezzi sono tipo quelli per un weekend a Capri a ferragosto.

Ma appena arrivata Daeny s’è subito pentita della scelta di tornare a casa cioè

-A Daenè ma tutte ste scale!? Ma il fuoco ti ha dato alla testa, mo me raccomando eh famo na funivia, nu se po fa questo tutte le volte per andà a buttà a spazzatura!
Chiosa Tyrion il neo primo cavaliere.
-Tranqui Tyrion ce penso io che già me so fatta fa un preventivo da quelli che devono fa il ponte sul mare strettissimo. Quello tra The Calabronorth e South Messinaland
“A cominciamo poi sta funivia” pensa tra sé il primo cavaliere che mentre si appropinquava per le scale di entrata al Castello già s’era fatto dare da quelli della Mediaset il numero di Andrea Castrignano in previsione di un necessario restauro de casa.
Game of Thrones (7x1) - Dragonstone
– “Cominciamo si ma tu e capito che c’è sta da spiccia tutta casa!?” Le fa eco Tyrion

A poca distanza da Drogonstone, Cersei siede sul trono. Ormai ad Approdo del Re la comanda lei, ma solo là perché i Sette Regni ormai sono tipo la sinistra qui in Italia: ognuno fa quel che caSSo gli pare. Aree di minoranza, scissioni, PD che diventano DP insomma tutti molto concordi su come andare avanti mano nella mano per la lotta ai signori della notte. Ma non tutto è perduto perché in aiuto di Cersei scende in campo zio Greyjoy che è tipo come a dire che Renzi si presenta alle elezioni con Peppino Civati, bellino eh Peppino però ha utilità elettora pari a zero (al massimo forse lo voterei io). Comunque zio Greyjoy porta in dote ben due mani che Cersei a sentire questa grande novità era là là per chiamare il gran maestro e celebrare subito subito le nozze
“Poi dicono il cameratismo maschile. Ma tu guarda sto pezzo de Greyjoy” pensa nel frattempo Jaime.

Risultati immagini per dragonstone cersei

E donne ancora protagoniste anche nelle zone fredde del nordE con una sempre badass Lyanna Mormont che smonta lo zio nel giro di un nano secondo e giura al King in the North Jon Snow/Stark/Targaryen che anche le donne impareranno a combattere per sconfiggere gli omini dai bei occhi azzurri.
Chi invece mette un po’ in ombra Jonny è Sansa gioia Stark che pari pari alla sorella adesso vuole solo vendetta per le famiglie che hanno tradito alle elezioni papà Ned che quello c’aveva il trono in pugno ma siccome delle famiglie se so intascate i soldi dei Lannister hanno poi falsificato le schede elettorali facendo vincere Joffrey. Ma per la legge morale di Jonny i figli non pagano le colpe dei padri e allora non se ne fa niente, a sto giro niente spargimenti di sangue.

Tutta colpa degli ormoni della gravidanza, povera Sansa che non sa bene come gestire sta storia che il figlio del demonio gli cresce in grembo.
Risultati immagini per dragonstone sansa
Perché Sansa è incinta, questa cosa mi pare ovvia. Come potrebbe essere felice una che aspetta il figlio di Ramsay Bolton!? Ma tranqui Sansa che c’è sempre Ditocorto, che come un corteggiatore di Uomini e Donne si propone pure a sta stagione come tua fonte di felicità. Lo capiamo tutti se al settimo episodio non ci arrivi.

E sempre a Winterfall va ancora avanti il Trono Over (è giusta questa definizione?) di Brienne con Tordumunt sempre lí a corteggiare, ma niente la bionda non ne vuole proprio sapere che lei ha pensieri solo per mano mozza ehm ser Jaemi Lannister.

Alla Cittadella in the meantime c’è Sammy Semmino Semmetto che è passato dall’essere il braccio destro di Jonny alla barriera a svuotare i vasi da notte dei gran maestri. Se stava sempre meglio quando se stava peggio Sammy non te lo scordare mai. Ma Sam non si arrende e così una notte di soppiatto entra nella sala proibita della biblioteca di Hogwarts e ruba i libri dai quali poi scopre che a Dragonstone c’è un intera montagna fatta con vetro di drago. Subito un corvo per Jonny che deve sapere e noi dobbiamo finalmente vedere i due Targaryen on screen insieme che qua so 7 anni che li shippiamo ma questi non si mai visti. Ma dalla Cittadella giunge a gamba tesa una domanda che si è messa nella testa un po’ come l’uccellino di Del Piero che sa sempre sulla sua spalla (beato lui): chi è il tizio ricoperto di squame che ha chiesto di Daeny? La mia teoria ce l’ho e dico sol che questo personaggio qui dovrebbe essere stato ucciso anni addietro dall’alto fuoco.

In un posto non ben precisato del nordE c’è il Mastino che unitosi alla setta di fratello fuoco e gemello ghiaccio è partito alla volta di una missione che lo porterà a scontrarsi con i signori della notte. Comunque pare che di funghi allucinogeni al nordE (che è l’Amsterdam della situazione) ne girino di buoni, visto che adesso pure il Mastino s’è preso sta cosa di avere delle visioni guardando le fiamme.

Intanto da oltre la barriera arrivano nuovi visitatori. Ebbene sì, la morte di Hodor non è stata vana perché alla fine Bran è riuscito ad arrivare alla barriera che in questi giorni di calura stiamo proprio tanto invidiano. Bran si fa ancora di funghi allucinogeni, ma pare che abbia finalmente imparato a dosare le quantità da assumere in un episodio. Vedremo!

Ma la vera badass è stata lei, Arya Stark. Questa cosa del “Nord non dimentica” lei se l’è proprio tatuata sulla pelle e dopo aver fatto fuori quel gran signore di Frey, (che c’ha sto brutto vizio di voler per forza far sposare le figlie con Richard Madden machissaperchè) e mette su una vendetta contro l’intera casata proprio in stile Red wedding. Si sa il veleno è l’arma delle donne e i primi quattro minuti così sono già valsi l’intera stagione e poi come ricompensa se ne va per boschetti scroccando cibo da Ed Sheeran.

Ah si la cavalcata degli Estranei nel frattempo non si arresta.

Nel complesso? Voto 8 ma tutto per Arya per il resto ci sono stati troppi pochi massacri e ancor meno fondo schiena fuori per poter parlare finalmente di GoT!

A proposito dell'autore

Anna Maddalena Peluso
Caporedattore del We Smile e Autore della sezione Serie tv

Nolana di nascita, da qualche tempo romana. Ingorda di serie tv, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Sta meglio in acqua che sulla terra ferma. Un giorno spera di poter fare della scrittura il suo lavoro. In cerca di qualcosa

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.