Da L’ora più buia a The Post, passando per l’ultimo capitolo della trilogia di 50 Sfumature: la (lunga) lista di film consigliati, da Guardian, per il 2018 fa venire voglia di piantonarsi al cinema e non andare più via dalla sala.

Candidati a Golden Globe e Premi Oscar ma anche pellicole diventate veri e propri fenomeni di massa degli ultimi anni, nella lista pubblicata dal Guardian sui i film  del 2018 che non dovremmo proprio farci scappare ce n’è per tutti i gusti (qui vi avevamo parlato di quelli che secondo noi in un modo o nell’altro avrebbero suscitato scalpore).

Tra di loro solo alcuni sono già nelle sale come Loveless di Andrei Zvyagintsev, The Square di Ruben Ostlund, Tre manifesti a Ebbing, Missuri di Martin McDonagh che ha sbaragliato la concorrenza e portato a casa il Globe come miglior film, Tutti i soldi del mondo il nuovo film di Ridely Scott e, infine, L’ora più buia la pellicola di Joe Wright sulla resistenza inglese al nazismo.

Molti altri però devono ancora uscire e allora non resta che spulciare la lista e decidere cosa andare a vedere.

Segnaliamo per iniziare The Final Year, uscito il 19 gennaio negli USA. Il documentario di Greg Barker racconta l’ultimo anno di presidenza Obama.

Risultati immagini per the final year

Febbraio 2018 sarà un mese ricco di pellicole; si comincia The Post, il già acclamato film di Spielberg con Meryl Streep e Tom Hanks che racconta come le redazioni del New York Times e del Washington Post abbiano lavorato e vissuto nei giorni della pubblicazione dei Pentagon Papers (documenti secretati del Dipartimento della Difesa) nel 1971. L’8 arrivano in Italia gli Early Man ovvero I Primitivi, film di animazione che racconta la storia del cavernicolo Dag e del suo migliore amico, il cinghiale Grugno.

Febbraio sarà anche il mese di Paul Thomas Anderson e del suo Il filo nascosto, film drammatico sull’arte e la vita di Reynolds Woodcock sarto londinese degli anni Cinquanta, di The Black Panthers la nuova attesissima pellicola su un personaggio del mondo Marvel, e dell’ultimo capitolo di Cinquanta Sfumature di Rosso. Atteso ritorno per Clint Eastwood nelle vesti di regista, il 9 febbraio esce, infatti, Attacco al treno che racconta del tentato attacco terroristico del 2005 che quattro americani sventarono sul treno Thalys Amsterdam – Parigi.

Sempre a febbraio arriva in Italia La forma dell’acqua di Guillermo del Toro un drama fantasy ambientato nel periodo della guerra fredda e di Annientamento adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Jeff VanderMeer e che fa parte della trilogia “Southern Reach”, che racconta di una spedizione misteriosa nell’Area X, luogo colpito da un disastro naturale ma che sembra, invece, essere un posto incontaminato.

Risultati immagini per annientamento

A marzo 2018 è la volta di Lady Bird film generazionale su una ragazza un po’ ribelle di Sacramento che sogna la Grande Mela. Margot Robbie è, invece, Tonya Harding nel film I, Tonya film biografico sulla vita della pattinatrice statunitense. Storia di spie in vecchio stile per Jennifer Lawrence che in Red Sparrow veste i panni della seduttrice in una pellicola ambientata negli anni della Guerra Fredda e che altro non è se non la trasposizione del romanzo di Jason Matthews Nome in codice: Diva.

Marzo sarà anche il mese di Sweet Country il western presentato all’ultima mostra del cinema di Venezia e accolto con favore dalla critica, ma ancor più del nuovo Tomb Rider con Alicia Vikander a vestire i panni Lara Croft che furono di Angelina Jolie. Il 15 marzo sarà la volta del nuovo kolossal biblico, e girato in parte a Napoli, Maria Maddalena, la storia della più controversa seguace di Gesù che assiste alla sua crocifissione.

A chiudere il mese che segna il ritorno della primavera è il fantasy Nelle pieghe del tempo e ispirato all’omonimo romanzo di Madeleine L’Engle, e l’altro film di Spielberg atteso per il 2018, ovvero Ready Player One altro fantasy e altro adattamento cinematografico di un romanzo.

Risultati immagini per I, Tonya film uscita italia

Aprile 2018 sarà la volta di Wes Anderson che torna con L’isola dei cani film di animazione da lui scritto e diretto. In futuro pessimista in Giappone tutti i cani saranno messi al bando a seguito di un’influenza canina, ma il figlio del presidente intraprenderà un viaggio per salvare il suo cane. Sempre ad aprile esce Il mistero di Donald C. film drammatico con Colin Firth che racconta la storia di Donal Crowhurst, commerciante e velista dilettante, decise di partecipare alla Golden Globe Race, regata in solitaria intorno al mondo senza scalo.

È attesto ad aprile anche il film britannico La ballata di Adam Henry, un film drammatico dove le vite di un giovane ragazzo e di una giudice che dovrà decidere della sua vita si incroceranno in maniera indelebile. Segnate sul calendario il 25 aprile perché è la data scelta per la più grande resa dei conti di tutti i tempi con l’uscita di Avengers: Infinity War nella pellicola che riunisce il decennale successo delle pellicole Marvel e gli Avengers che dovranno dare il tutto e per tutto per salvare la terra dal nuovo attacco alieno.

Risultati immagini per film del 2018

La lista del Guardian a dirla tutta si ferma qui, ma noi ci sentiamo di aggiungere anche Jurassic World – Il regno distrutto in uscita a giugno, Deadpool 2, Ocean’s 8, il ritorno de Gli Incredibili con il sequel al primo film dopo 15 anni, Lo schiaccianoci e i quattro regni, Animali Fantastici 2, il live action di Mulan, Bohemian Rhapsody il film sui Queen e l’attesissimo reboot di Mary Poppins e già sappiamo che sarà il film di Natale 2018.

Anna Maddalena Peluso

A proposito dell'autore

La Redazione

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.