Si è tenuta nella notte italiana la 69° edizione degli Emmy Awards. Per i premi più importanti della televisione USA trionfa a sorpresa (ma neanche tanto) The Handmaid’s Tale oltre a Big Little Lies, Veep  e Atlanta.

Ecco di seguito tutti i vincitori della serata:

Miglior serie drammatica
Better Call Saul
The Crown
The Handmaid’s Tale
Stranger Things
This Is Us
Westworld
House of Cards
 

Miglior attore protagonista in una serie drammatica
Sterling K. Brown, This Is Us
Anthony Hopkins, Westworld
Matthew Rhys, The Americans
Liev Schreiber, Ray Donovan
Kevin Spacey, House of Cards
Milo Ventimiglia, This Is Us

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica
Viola Davis, How to Get Away with Murder
Claire Foy, The Crown
Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale
Keri Russell, The Americans
Evan Rachel Wood, Westworld
Robin Wright, House of Cards

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica
John Lithgow, The Crown
Jonathan Banks, Better Call Saul
Mandy Patinkin, Homeland
Michael Kelly, House of Cards
David Harbour, Stranger Things
Ron Cephas Jones, This Is Us
Jeffrey Wright, Westworld

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica
Ann Dowd, The Handmaid’s Tale
Samira Wiley, The Handmaid’s Tale
Uzo Aduba, Orange Is the New Black
Millie Bobby Brown, Stranger Things
Chrissy Metz, This Is Us
Thandie Newton, Westworld

Miglior miniserie
Big Little Lies
Fargo
Feud: Bette and Joan
The Night Of
Genius

Miglior attore protagonista in una miniserie o film
Riz Ahmed, The Night of
Benedict Cumberbatch, Sherlock
Robert De Niro, The Wizard of Lies
Ewan McGregor, Fargo
Geoffrey Rush, Genius
John Turturro, The Night of

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film
Carrie Coon, Fargo
Felicity Huffman, American Crime
Nicole Kidman, Big Little Lies
Jessica Lange, Feud
Susan Sarandon, Feud
Reese Witherspoon, Big Little Lies

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film
Alexander Skarsgard, Big Little Lies
David Thewlis, Fargo
Alfred Molina, Feud
Stanley Tucci, Feud
Bill Camp, The Night Of
Michael K. Williams, The Night Of

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film
Regina King, American Crime
Shailene Woodley, Big Little Lies
Laura Dern, Big Little Lies
Judy Davis, Feud
Jackie Hoffman, Feud
Michelle Pfeiffer, The Wizard of Lies

Miglior serie comedy
Atlanta
Black-ish
Master of None
Modern Family
Silicon Valley
Unbreakable Kimmy Schmidt
Veep

Miglior attrice protagonista in una serie comedy
Pamela Adlon, Better Things
Jane Fonda, Grace&Frankie
Allison Janney, Mom
Ellie Kemper, Unbreakable Kimmy Schmidt
Julia Louis-Dreyfus, Veep
Tracee Ellis Ross, Black-ish
Lily Tomlin, Grace&Frankie

Miglior attore protagonista in una serie comedy
Anthony Anderson, Black-ish
Aziz Ansari, Master of None
Zach Galifianakis, Baskets
Donald Glover, Atlanta
William H. Macy, Shameless
Jeffrey Tambor, Transparent

Miglior attore non protagonista in una serie comedy
Alec Baldwin, Saturday Night Live
Louie Anderson, Baskets
Ty Burrell, Modern Family
Tituss Burgess, Unbreakable Kimmy Schmidt
Tony Hale, Veep
Matt Walsh, Veep

Miglior attrice non protagonista in una serie comedy
Kate McKinnon, Saturday Night Live
Vanessa Beyer, Saturday Night Live
Leslie Jones, Saturday Night Live
Anna Chlumsky, Veep
Judith Light, Transparent
Kathryn Hahn, Transparent

Miglior film per la tv
The Wizard of Lies
Black Mirror (San Junipero)
Dolly Parton’s Christmas of Many Colors: Circle of Love
The Immortal Life of Henrietta Lacks
Sherlock

Miglior talk show
Full Frontal With Samantha Bee 
(Tbs)
Jimmy Kimmel Live! (Abc)
Last Week Tonight With John Oliver (Hbo)
The Late Late Show With James Corden (Cbs)
Real Time With Bill Maher (Hbo)
The Late Show with Stephen Colbert (Cbs)

Miglior regia per una serie drammatica
Vince Gilligan (Better Call Saul)
Stephen Daldry (The Crown)
Reed Morano (The Handmaid’s Tale)
Kate Dennis (The Handmaid’s Tale)
Lesli Linka Glatter (Homeland)
The Duffer Brothers (Stranger Things)
Jonathan Nolan (Westworld)

Miglior regia per una serie comica
Donald Glover (Atlanta)
Jamie Babbit (Silicon Valley)
Mike Judge (Silicon Valley)
Morgan Sackett (Veep)
David Mandel (Veep)
Dale Stern (Veep)

Miglior regia per una miniserie
Jean-Marc Vallee (Big Little Lies)
Noah Hawley (Fargo)
Ryan Murphy (Feud: Bette & Joan)
Ron Howard (Genius)
James Marsh (The Night Of)
Steve Zaillian (The Night Of)

Writing for a Drama Series
Joe Weisberg and Joel Fields (The Americans)
Gordon Smith (Better Call Saul)
Peter Morgan (The Crown)
Bruce Miller (The Handmaid’s Tale)
The Duffer Brothers (Stranger Things)
Lisa Joy and Jonathan Nolan (Westworld)

Miglior sceneggiatura per una serie comedy
Donald Glover (Atlanta)
Stephen Glover (Atlanta)
Aziz Ansari and Lena Waithe (Master of None)
Alec Berg (Silicon Valley)
Billy Kimball (Veep)
David Mandel (Veep)

Miglior sceneggiatura per una miniserie/film tv
David E. Kelley (Big Little Lies)
Charlie Brooker (Black Mirror: San Junipero)
Noah Hawley (Fargo)
Ryan Murphy (Feud: Bette and Joan)
Jaffe Cohen, Michael Zam and Ryan Murphy (Feud: Bette and Joan)
Richard Price and Steven Zaillian (The Night Of)

Incetta di statuette, quindi, per The Handmaid’s Tale, Big Little Lies e Veep che hanno rubato la scena ai programmi super quotati alla vittoria come Stranger Things, The Crown e This is Us (che comunque porta a casa l’importante statuetta per l’attore protagonista). Una vittoria, però, quella del drama Hulu che non stupisce, la serie è ben fatta e dopo le elezione a presidente di Donald Trump è diventata quanto mai attuale. Così come non stupisce, in tutto questo mare magnum di premi, la statuetta portata a casa da Aziz Ansari e Lena Waithe di Master of None per la sceneggiatura di una serie comedy. Lo show di Netflix, infatti, colpisce proprio per le battute brillanti e una satira non volgare che spesso toccano al cuore.

I riflettori si spengono su gli Emmy 2017, tutto è rimandato al prossimo anno.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.