Dopo la tempesta è un libro di Linda Castillo che offre una visuale inedita sulla comunità amish, sullo sfondo di un omicidio avvenuto trent’anni prima.

Dopo la tempesta Titolo: Dopo la tempesta
Autrice: Linda Castillo
Editore: TimeCrime
Pubblicazione: 14 luglio 2015
Genere: giallo, thriller
Ambientazione: Painters Mill, Ohio

La cittadina di Painters Mill, Ohio, è stata appena attraversata da una tempesta terribile che ha distrutto vite e portato a galla segreti del passato: i danni del nubifragio hanno fatto emergere delle ossa sepolte sotto le assi del pavimento di un vecchio fienile appartenente ad una famiglia di amish.  Nascoste lì sotto per trent’anni, le ossa presentano segni di morsi animali all’altezza di mani e piedi, segno che la vittima è stata divorata viva, ed appartengono a Leroy Nolt, un giovane scomparso proprio trent’anni prima. A svolgere le indagini sul caso Nolt è Kate Burkholder, il capo della polizia di Painters Mill, una donna che conosce molto da vicino la comunità amish stanziata a Painters Mill, di cui lei stessa faceva parte, e che deve destreggiarsi con abilità tra la vita privata e la vita professionale per farle funzionare entrambi. Partendo da un dettaglio trovato nella casa familiare di Leroy Nolt, Kate arriva fino ad Abigail Kline, madre di famiglia amish, che nega di avere avuto alcun rapporto con la vittima, non si sa bene se per nascondere una sua eventuale colpevolezza o per proteggersi dalla rigidità della famiglia che non avrebbe accettato tale legame d’amore. Mentre la sua relazione sentimentale naviga in acque pericolose e la sua stessa vita è messa in pericolo da qualcuno che vuole farla fuori in tutti i modi, Kate dovrà fare luce su un mistero sepolto tanti anni fa che ha plasmato la vita presente di alcune persone, scoprendo quanto il male possa annidarsi anche nei luoghi apparentemente più puri e benevoli.

Ambientato in una cittadina abitata anche dagli amish, Dopo la tempesta offre uno spaccato del rapporto di questa comunità con gli altri, soprattutto del rapporto tra gli amish e le scelte dei propri membri che non rispettano la tradizione. La stessa protagonista Kate, ad esempio, quando decide di andare a convivere senza sposarsi, trova un ostacolo nella sua famiglia che non riesce a comprendere la sua scelta.

Inoltre Kate, decidendo autonomamente della propria vita, diventa anche un simbolo di emancipazione, specie nella dimensione dell’emancipazione femminile, poiché le sue scelte si pongono in contrasto con i voleri della sua famiglia e la portano a pagare il prezzo della rinnegazione e dal biasimo dell’intera comunità amish, pur di vivere come crede. Il libro esplora anche una figura inedita di amish, che viene presentato come costantemente in bilico tra il bene e il male, tra la gentilezza e il disprezzo verso gli altri e tra la benevolenza e il rifiuto e la chiusura al mondo esterno.

Della protagonista del romanzo, Kate Burkholder, colpisce il forte senso del dovere e la passione e la devozione per il proprio incarico, caratteristiche che la portano ad essere presente per gli altri anche nei momenti più difficili per lei, ma anche a soffrire forti sensi di colpa quando le sue azioni non hanno il risultato sperato. Kate dimostra altrettanta caparbietà nella sua vita personale che, anche se messa continuamente alla prova da notizie inaspettate e dai rischi che corre a causa del suo lavoro, riesce a risollevare grazie alla sua forza d’animo.

Seppur nel corso della lettura di Dopo la tempesta si riesce a immaginare come si siano svolte le vicende da cui trae origine la trama del libro, il finale non delude, è ricco di azione, si fa portatore di un senso di giustizia e dà ad alcuni personaggi la possibilità di vendicarsi per i torti subiti, dopo che si sono resi conto che la loro vita è stata basata su una menzogna creata dagli altri, una consapevolezza che li fa andare fuori di testa. Il finale è anche una dimostrazione del punto a cui può condurre un senso di disperazione profonda e la fiducia nell’assolutezza delle proprie convinzioni.

Il libro riesce a raggiungere il culmine del thriller che si percepisce per tutta la sua durata, a cominciare dall’antefatto in cui il lettore assiste, attraverso gli occhi di una ragazzina, all’omicidio che sarà al centro del libro, ai momenti in cui Kate è braccata da una figura misteriosa, probabilmente legata ai suoi casi, che vuole ucciderla, fino al momento finale, in cui la tensione attanaglia le viscere il lettore che non sa chi verrà fatto fuori nella devastante ultima scena.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.