Se siete in attesa di serie fantasy e desiderosi di un po’ di thriller e splatter, dal 30 aprile Starz ci propone la serie degli dei di American Gods, disponibile in Italia dal primo maggio con Amazon Prime Video.

Siamo alle prime battute, ai primi viaggi e alle prime scoperte del riadattamento televisivo dell’omonimo romanzo di Neil Gaiman, uno scontro tra due diverse generazioni di divinità (puer e senex) che si dirama lungo le strade montuose del nuovo continente. Ma non solo; American Gods è un viaggio attraverso le diverse epoche e le diverse anime che costellano gli Stati Uniti, una riflessione su chi rimane ancorato al proprio potere e si sente minacciato, chi invece punta, spesso in modo quasi violento, a un cambiamento generazionale.

Perché vederla? In primis per l’azzeccata scelta di immettersi in quel circuito di narrazioni televisive degli ultimi tempi, spesso lunatiche, pragmatiche e inverosimili (ricordate The Oa? Beh, il senso di incomprensione della storia è quello). American Gods, ha tutti quegli elementi di serie di alta qualità e si vede già dai primi minuti del pilot. A rendere interessante il tutto è anche la presenza dell’autore del libro all’interno della produzione, che ha saputo lasciare il suo segno soprattutto nelle scene forti della serie che richiamano quelle da lui descritte  nel  libro. Il cast scelto è tutto brittanico: da Ian McShane nel ruolo di Mr Wednesday a Richard Whittle nei panni del protagonista Shadow.

i dei di american gods

La serie inizia con l’uscita dal carcere di Shadow, a causa della morte prematura della moglie. Durante il lungo e travagliato viaggio verso che lo condurrà al funerale, l’ex galeotto incontra Mr Wednesday che, senza molte pretese, gli offre un lavoro come suo scagnozzo in cambio di un buon stipendio e buoni bonus. Inizia così l’esperienza divina di Shadow che man mano scoprirà il segreto di Mr Wednesday e della sua guerra.

Consigliata? Assolutamente sì… dopo tutto, “anche oggi si studia domani”.

A proposito dell'autore

Founder and Blogger

Fondatrice del portale wesmile.it, crea questa realtà per condividere con voi la sua passione per la cultura e le 7 arti ma soprattutto per le serie tv, amore che ha coltivato sin da piccola grazie alla mitica mamma che ogni sera accendeva la tv per vedere E.R su Rai due.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.